Margherita Gravagna

Attrice e cantante

Nata a Catania nel 1989, da anni risiede a Siena e lavora come attrice e docente teatrale in tutta Italia e all’estero.

Perseguendo un ideale artistico di poliedricità e una visione dell’attore come consapevole musicista del proprio strumento fisico-vocale, studia con maestri del teatro, della danza e della musica, conservando una particolare attenzione verso le discipline artistiche dell’improvvisazione. Studia teatro del racconto con Mimmo Cuticchio, maschera teatrale con Familie Flöz, maschera neutra e tecnica Lecoq con Ginevra Scaglia, commedia dell’arte e tecnica Decroux con Fabio Mangolini, tecnica Laban e tecnica Chekhov con Stella Medvdeva, improvvisazione con Francesco Burroni e Antonio Vulpio, danza e teatrodanza con Giorgio Rossi (Sosta Palmizi) Rita Petrone Francesca Duranti e Marcella Cappelletti, acrobatica teatrale e tessuto aereo con ass. Contraerea, scherma teatrale e combattimento scenico con Taylor Hohman, voce teatrale con Kevin Crawford (Roy Hart) e Anne Zénour; sperimenta il teatro in lingua francese con Karl Brochoire e nella compagnia teatrale parigina Les Indifferents; studia canto jazz presso l’Accademia Siena-Jazz e improvvisazione vocale con la jazzista Titta Nesti e con il compositore Saso Vollmaier (Roy Hart).

Si perfeziona con il Master in Physical Theatre di Mississippi University of Women, unica attrice italiana fra i 10 attori selezionati e diretti dal maestro Fabio Mangolini.

Dal 2012 lavora per la Compagnia teatrale Aresteatro come attrice, sceneggiatrice e regista, in spettacoli di improvvisazione teatrale (longform, Match di improvvisazione teatrale® e jam session) e teatro di ricerca, partecipando a progetti sperimentali come Teatrojazz e Bluering (in collaborazione con musicisti di Sienajazz) e Match d’improvvisazione letteraria®. Lavora inoltre in diversi spettacoli di improvvisazione della compagnia fiorentina Areamista, porta in scena spettacoli di Commedia dell’Arte con la Compagnia de I Margiadan e collabora molte altre compagnie italiane e francofone, specialmente in format di improvvisazione.

Dal 2012 al 2015 porta avanti autonomamente progetti in collaborazione con l’Università di Siena, proponendo il linguaggio teatrale per attraversare la letteratura italiana del Novecento.

Dal 2015 è la responsabile progetti e didattica della scuola Aresteatro, insegnante di Teatro e Improvvisazione, Lettura interpretativa, Teatro per ragazzi e bambini. Insegna anche Teatro fisico, Commedia dell’Arte e Longform d’improvvisazione ad Arezzo e Firenze e con stage in tutta Italia. Lavora inoltre in diverse scuole elementari, medie e superiori, con progetti di improvvisazione o regie di spettacoli. Dal 2018 collabora con la Compagnia fiorentina Venti Lucenti nel training teatrale e musicale dei bambini in età scolare, per la messinscena di opere liriche prodotte dal Teatro dell’Opera di Firenze.

Dal 2016 è la più giovane improvvisatrice della nazionale italiana di Match d’improvvisazione teatrale® con cui, recitando in lingua francese, vince il campionato “Impro4Nations” (Charleroi -Belgio) e guadagna il bronzo al “Mondialito” (Mons-Belgio), dove ottiene anche il “Coup de coeur” premio all’attrice femminile più amata dal pubblico del Festival. Improvvisa anche in inglese e nel 2017 partecipa a una tournèe in California sperimentando diversi format di improvvisazione e registrando ad ogni replica il tutto esaurito.

Dal 2016 va in scena insieme a F. Burroni con lo spettacolo Desdemona (di cui ha curato la riscrittura da Shakepeare). Gli ultimi lavori presentati al pubblico sono Storie di G&G, La Commedia del Lazzo (longform di improvvisazione teatrale in stile Commedia dell’Arte, produzione I Margiadan) e Hikmet – il turco in Italia (spettacolo su vita e opere del famoso poeta turco, tratto dall’omonimo libro ed. L’Asino d’Oro, per una produzione Aresteatro).